Guerrieri Il volto dei guerrieri presenta uno schema triangolare a “T” formato dal naso e dalle arcate orbitali. Queste sono nette e ben delineate e inquadrano due grandi occhi rotondi a doppio cerchiello inciso.
La testa è difesa da un elmo con la costolatura centrale e due corna.
IL VOLTO
IL CORPO Hanno il corpo coperto da una tunica
che arriva poco sotto l’inguine e da una corazza.
Le gambe hanno polpacci possenti e cosce forti,
i piedi nudi sono fissi sulla base e le dita rese con attenzione.
LE GAMBE VEDI I MODELLI 3D

Guerrieri

Le statue rappresentanti i guerrieri sono quelle in peggiore stato di conservazione.

Sono state realizzate a tutto tondo, ma la visione laterale è molto sacrificata rispetto a quella frontale e posteriore.

Le statue di guerrieri sino a ora ricostruite
Bronzetto raffigurante un guerriero. Senorbì, Santu Teru.
La testa della statua di guerriero detto “Gherreri” esposta al Museo archeologico nazionale di Cagliari.
La raffinata decorazione di una sorta di sciarpa sul gonnellino della statua di guerriero detto “Gherreri”. La statua è esposta al Museo archeologico nazionale di Cagliari.
Particolare della raffinata decorazione di una sorta di sciarpa sul gonnellino della statua di guerriero detto “Gherreri”. La statua è esposta al Museo archeologico nazionale di Cagliari.

Il volto presenta una forma triangolare a “T” formata dal naso e dalle arcate orbitali, nette e ben delineate che inquadrano due grandi occhi rotondi a doppio cerchiello. La testa è difesa da un elmo con la costolatura centrale e due corna.

Il torso si presenta allungato e sostanzialmente appiattito. Hanno il corpo coperto da una tunica che arriva poco sotto l’inguine. Sulla tunica è raffigurato con cura un pannello verticale che parte dalla vita, è decorato nell’estremità inferiore da motivi incisi e termina con fitte frange. Il guerriero è protetto da una sorta di corazza ornata con grosse costolature verticali a rilievo.

Il torace, protetto da armatura, della statua di guerriero detto “Gherreri” esposta al Museo archeologico nazionale di Cagliari.
Frammenti dello scudo di guerriero esposti al Museo archeologico nazionale di Cagliari.
Ricostruzione dello scudo di guerriero esposto al Museo archeologico nazionale di Cagliari.

Lo strumento principale di difesa era il grande scudo rotondo che teneva con la mano sinistra, mentre la destra reggeva una lunga spada poggiata sulla spalla, ricostruzione resa possibile dal confronto con i bronzetti. Anche lo scudo è rappresentato in maniera molto accurata: ha un umbone centrale in rilievo e motivi a chevrons, variamente combinati, che ricordano motivi geometrici.
Le gambe hanno polpacci possenti e cosce forti, i piedi nudi sono fissi sulla base e le dita rese con attenzione.

I guerrieri in 3D