Digital storytelling

Laboratori di narrazione partecipata
Il digital storytelling

We are Mont’e Prama parte dall’idea che tutti possano contribuire al processo di narrazione, valorizzazione e diffusione della conoscenza del complesso scultoreo di Mont’e Prama.
La creazione di percorsi di conoscenza e di mediazione del patrimonio favoriscono letture diversificate e plurali che ampliano la partecipazione e il coinvolgimento dei giovani nei percorsi di valorizzazione e, partendo da valori e visioni personali, permettono di sviluppare competenze come scrittura, fotografia, video, favorendo la conoscenza connettiva e la creatività combinatoria.

I laboratori di narrazione partecipata hanno lo scopo di diffondere la conoscenza di questo patrimonio unico e di crearne immagini e interpretazioni corali, particolarmente tra e ad opera dei giovani.
I laboratori che utilizzano come risorsa il digital storytelling permettono di combinare forme tradizionali di narrazione con i più moderni strumenti digitali e consentono di realizzare brevi filmati digitali – audio/video storie – con testi, immagini, musica e voce narrante.
Questi laboratori rappresentano dei format sperimentali ripetibili anche in altri contesti.

Il digital storytelling è una pratica trasformativa, educativa, inclusiva e di grande impatto cognitivo, emozionale e sociale sia per chi la realizza sia per i destinatari, coinvolti empaticamente nella narrazione.

Il processo di realizzazione del digital storytelling implica l’approfondimento di conoscenze specifiche, l’appropriazione di linguaggi creativi e artistici, degli strumenti concettuali e pratici della narrazione e, infine, di competenze digitali.

Per questi obiettivi, gli studenti sono invitati a lavorare con esperti di narrazione, di interpretazione dei beni culturali, archeologi e specialisti di comunicazione digitale e prendono contatto con il complesso scultoreo di Mont’e Prama nei musei di Cagliari e Cabras e nel sito archeologico del loro ritrovamento.

I digital storytelling prodotti dagli studenti sono poi diffusi attraverso vari canali digitali e in diversi contesti culturali pubblici e costituiscono parte integrante del processo di valorizzazione dei reperti di Mont’e Prama per il loro contenuto informativo e sensibilizzante sul complesso scultoreo, per l’innovazione che introducono nella comunicazione del patrimonio, per il loro valore di testimonianza e memoria individuale e di gruppo sulla storia della Sardegna.

racconti

Liceo Siotto Cagliari